E QUINDI USCIMMO A VEDER LE STELLE

Il Lunatico Festival sezione KIDS incontra il progetto “E se diventi farfalla”. Dal 28 luglio al 6 agosto serate, mostre, attività di formazione per insegnanti e operatori e laboratori per bambini. Iscrizioni obbligatorie su esdf@lacollina.org.

Il Lunatico Festival sezione KIDS incontra il progetto “E se diventi farfalla”. Parallelamente a Lunatico e all’interno del festival, che proseguirà fino al 10 agosto nel Parco di San Giovanni a Trieste, si snoda quest’anno un cartellone di eventi collaterali dedicati ai bambini con attività gratuite e laboratori comprendenti eventi, mostre e attività di formazione per insegnanti e operatori, che si svolgeranno dal 28 luglio al 6 agosto.

In programma, in un ricco calendario intitolato “E quindi uscimmo a veder le stelle”, due eventi di formazione (28 luglio e 5 agosto), a cui seguiranno il giorno seguente, a completamento delle giornate formative, quattro laboratori esperienziali per operatori e bambini dai 4 ai 6 anni (il 29 luglio e 6 agosto) e altri laboratori extra su richiesta (dal 30 luglio al 4 agosto) e una mostra sui diritti sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza (allestita dal 29 luglio al 6 agosto).

In apertura, il 28 luglio dalle 16 alle 18 presso la Direzione del Dipartimento di Salute Mentale si terrà il primo dei due appuntamenti di formazione degli operatori in ambito educativo dal titolo “Diritti al cuore. Strategie per osservare e interpretare” con il coordinatore della Fondazione PInAC, Massimiliano Vitali e l’artista Stefania D’Amato, dove i partecipanti potranno sperimentare in prima persona alcune strategie di mediazione e interpretazione delle immagini all’interno della cornice espositiva della mostra “Nel cuore dei diritti”. Le proposte potranno essere trasferite dai partecipanti nei propri ambiti professionali, nell’ambito educativo, culturale, creativo, nell’infanzia e non solo.

L’intervento di Vitali, dal titolo “Il diritto alle stelle” e con l’ausilio di video e immagini, non tratterà il tema dei diritti dell’infanzia sotto il profilo giuridico, ma ne parlerà in generale dal punto di vista di chi coordina una casa museo e laboratorio che educa alla cittadinanza e all’espressività: ci si concentrerà quindi sui temi della partecipazione, della fruizione e della produzione culturale per i più piccoli.

Massimiliano Vitali si occupa dal 2012 per Fondazione PInAC di mediazione e accessibilità museale, della progettazione e del coordinamento dei servizi educativi museali. Nel suo lavoro ricerca e promuove l’incontro tra l’infanzia e la sua cultura visiva, l’arte e gli artisti, in progetti che sviluppano e valorizzano il ruolo sociale del museo.

Il secondo appuntamento si svolgerà il 5 agosto sempre dalle 16 alle 18 presso la Direzione del Dipartimento di Salute Mentale di via Weiss, 5. Nel corso dell’incontro, denominato “Insieme a te, sperimento” i partecipanti verranno guidati dall’artista Stefania D’Amato nella sperimentazione di alcuni materiali appositamente selezionati, scoprendone qualità, opportunità e limiti. Si apprenderanno il corretto utilizzo degli strumenti adeguati al materiale, i corrispondenti gesti e azioni. Durante l’incontro saranno presentati anche importanti e utili riferimenti teorici per visualizzare ulteriori e impreviste applicazioni e stimolare nei corsisti la curiosità per l’arte e l’espressività.

L’attività di formazione prevede nella giornata successiva la partecipazione ad attività laboratoriali esperienziali sul tema “Perdersi per ritrovarsi nella selva oscura” insieme a un gruppo limitato di bambini dai 4 ai 6 anni con cui mettere in campo le nozioni acquisite attraverso lo strumento del contesto/sfondo integratore.  I laboratori, ideati e proposti dalle artiste Stefania D’Amato e Maria Laura Marazzi rivolti a operatori in campo sociale ed educativo e bambini, si terranno il 29 luglio e 6 agosto dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18 nella sede dell’AsuGi di via Weiss, 5.

Saranno quattro appuntamenti in cui esplorare la poesia del percorso dell’avventura e dell’ignoto in compagnia dell’arte, della materia e della natura per arricchire la propria “cassetta degli attrezzi” professionale e meravigliarsi come i bambini e insieme ai bambini.

Dal 30 luglio al 4 agosto su richiesta sarà possibile partecipare a dei Laboratori extra per gruppi da 5 a10 bambini accompagnanti tra i 4 ai 6 anni dal titolo “SCARAB-occhio”. Ogni scarabocchio nasconde una bestiolina misteriosa, buffa, pelosa, simpatica o dispettosa. Tutte, insieme senza limiti alla fantasia e senza far paura, popoleranno la grande e immaginaria selva oscura.

Infine, la mostra “Nel cuore dei diritti. I disegni e i sogni dei bambini, i doveri e le responsabilità degli adulti”, ripropone graficamente i diritti fondamentali enunciati nella Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza che nel 2020 ha celebrato il 30° anniversario. I diritti sono associati ai disegni dell’archivio storico di Fondazione PInAC, in un percorso giocoso e coinvolgente.

La rassegna espositiva, ospitata dalla Direzione del Dipartimento di Salute Mentale di via Weiss, 5 sarà visitabile dal 29 luglio al 6 agosto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 15. La visita è gratuita, ma gli ingressi saranno contingentati.

Data

28 Lug 2021 - 06 Ago 2021
Expired!

Maggiori informazioni

Continua a leggere

Luogo

Parco di San Giovanni
Via Weiss, Trieste
Prenotazione online