Lunatico Festival GORIZIA – 28 agosto 2021

Ingresso gratuito. Prenotazioni su: https://www.lunaticofestival.org/come-prenotare/

Dalle ore 15.00 TORNEO DI BASKET

Il torneo si svolgerà presso la palestra.

Dalle 15.00 alle 15.30 iscrizioni e pagamento quota di 5€ a squadra.

Dalle 15.30 alle 19.00 torneo 3 contro 3, partite da 10-15 minuti, finali e semifinali da 20 minuti. Le partite saranno auto-arbitrate. Preiscrizione (fino al 22.08) e informazioni scrivendo a: polisportiva2001@gmail.com

Dalle ore 18.30 presentazione Casa Editrice BECCO GIALLO (Narrazioni)

BeccoGiallo è una casa editrice padovana specializzata nella produzione e nella pubblicazione di libri a fumetti. Il suo nome è un omaggio alla coraggiosa esperienza editoriale del foglio satirico antifascista “Il Becco Giallo”, che negli anni Venti del secolo scorso utilizzava il disegno – assieme all’inchiesta giornalistica scritta – per criticare e incalzare il Potere: il suo simbolo era un merlo nero, con il becco sempre aperto a voler gridare le verità che si volevano invece a quel tempo negare.
BeccoGiallo pubblica oggi una ventina di titoli all’anno, distribuiti nelle sue diverse collane, dal Graphic Journalism ai libri pensati per i bambini, dalle biografie alla fiction, fino al nuovo mondo dei Webcomics.
Mettendo inoltre al servizio di tutti la sua decennale esperienza nel lavoro editoriale, con il linguaggio del fumetto, per la progettazione e lo sviluppo di strumenti dedicati per la divulgazione a fumetti di temi, ricerche e iniziative in linea con la filosofia della casa editrice.

Sin dalle sue prime pubblicazioni, dedicate ai più dolorosi fatti di cronaca italiana, come l’uccisione per mano mafiosa del giovane giornalista e attivista Peppino Impastato, o quelle dei giudici palermitani Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e con la ricostruzione in chiave giornalistica di eventi che hanno scosso l’opinione pubblica e segnato per sempre la storia del nostro Paese, come le vicende di Piazza Fontana e Piazza della Loggia, La strage di Bologna e Ustica, l’uccisione della giornalista Ilaria Alpi e quella del poeta e regista Pier Paolo Pasolini, o con le inchieste a fumetti legate alla storia nazionale più recente, come i fatti del G8 di Genova nel 2001, questa casa editrice si è contraddistinta e guadagnata, per esempio, il premio come Migliore Iniziativa Editoriale dell’anno a Lucca Comics & Games 2007 “per l’impegno, la coerenza e il coraggio dimostrato in un contesto politico e sociale dove è diventato troppo facile dimenticare.”

Dalle 19.00 PREMIAZIONI TORNEO DI BASKET

Le premiazioni si svolgeranno presso la palestra per il 1°-2°-3° posto.

Dalle 19.30 “BASAGLIA: IL DOTTORE DEI MATTI” (Narrazioni)

Presentazione musicata da Fabio Accurso della Graphic Novel di Armando Miron Polacco (in collaborazione con l’Associazione EXAMINA)

Armando Polacco, in arte “Miron”. Fumettista, Illustratore nato a Trieste nel Marzo 1993.

Da sempre disegnare è stata la mia passione, sono cresciuto a gomma e matite, con la madre come insegnante d’arte ed il padre come fornitore ufficiale di “Tex Willer”, che leggevo avidamente.

Dopo aver conseguito il diploma in Decorazioni Pittoriche all’istituto d’arte “E.U. Nordio” di Trieste, e soprattutto dopo aver scoperto Sergio Toppi, presi la decisione di iscrivermi alla “Scuola Internazionale Comics” di Padova, indirizzo “fumetto”. Cominciai così quest’avventura nel mondo dell’editoria. Durante gli studi mi buttai a capofitto su concorsi e partecipai a numerosi workshop/seminari esterni alla scuola.

Il mio debutto editoriale lo feci nel 2018 con “La culla del Terrore”, (Signs Publishing, Milano) scritto dal giornalista Toni Capuozzo. Gli originali del fumetto vennero poi esposti al “Paff” di Pordenone, in una mostra collettiva insieme alle tavole di Luca Salvagno e Milo Manara.

Ad Aprile 2019 terminai il secondo volume della collana, “Libia Kaputt” in collaborazione con il reporter Fausto Biloslavo.

A Gennaio 2020 esce il mio primo volume per “BeccoGiallo Editore”: la Graphic Novel biografica “Perlasca”, testi di Matteo Mastragostino. A giugno dello stesso anno pubblicai “Lettere da un Paese chiuso”, un resoconto della quarantena di Milano durante il COVID-19 scritto da Toni Capuozzo.

L’ultimo lavoro, uscito il 20 Maggio 2021 è “Basaglia, il dottore dei matti”, scritto da Andrea Laprovitera ed edito da “BeccoGiallo Editore”.

Fabio Accurso è presente sulla scena internazionale della musica antica da trent’anni. Dopo il diploma conseguito a pieni voti presso il Conservatorio di Verona, ha messo a frutto le numerose esperienze nel campo della musica di tradizione orale dell’Europa e del mondo islamico suonando un vasto numero di strumenti a pizzico e a fiato tradizionali e coniugando l’attività di liutista e continuista nel campo della musica medievale,
rinascimentale e barocca con numerose e frequenti partecipazioni a progetti cosiddetti crossover, nei quali la musica antica viene ripensata ed eseguita in combinazione con tradizioni, generi e moduli diversi dalla musica antica stessa, nella convinzione che gli strumenti cosiddetti “antichi”, come il liuto, la tiorba e la chitarra barocca, possano e
debbano rientrare nel panorama acustico della contemporaneità.

Dalle 20.00 BELLA DENTRO di e con Ilaria Marcuccilli (Teatro)

“[…] Che cos’è un segreto? Non ciò che non dico, non ciò che non vedo… Ma tutto ciò che non so. Ma che esiste, nonostante tutto. E alla storia raccontata da osservatori casuali, sopravvive: spaventosa come le tenebre, immortale come la verità.”

22 maggio 1959.
Viola venticinquenne Friulana, è rinchiusa nel manicomio di Trieste. Isterica, affetta da tribadismo, per i medici e “figlia del demonio” per la famiglia, viene abbandonata in una realtà dove guarire dalla sua femminilità.
Giunta all’ultimo stadio di umanità, decide di chiudersi dentro la stanza della sua mente e di non camminare più. Resta a letto. E quando la obbligano ad alzarsi, si lascia cadere a terra. Come un verme. Un lombrico. Qualcosa di viscido e poco senziente.
Nella sua volontà è ancora libera e sana, a discapito dell’immobilità corporea. Ecco che lì, un segreto le si rivela, come una realtà celata, ad una vita da sempre bella… Solo dentro: c’è sempre una scelta.

22 maggio 1959.
Marianne Strobl, fotografa, cammina nel viale alberato di San Giovanni. Nella borsa, trasporta fotografie sottratte illegalmente dagli archivi del manicomio. Quei reperti, nascosti durante il fascismo, non solo sono testimonianza censurata della nascita di quel posto, ma collegamento
diretto con la sua famiglia. Vanno protetti. Poi, qualcosa attira la sua attenzione: una finestra aperta. Una donna rinchiusa. Sola, ma felice. Per un attimo la paura d’esser scoperta si placa. Macchina fotografica alla mano, Marianne cattura l’ultimo momento di vita di Viola, rendendo
quella verità parte di un’eredità altrimenti destinata a morire non solo nella materia, ma anche nel silenzio.

Dalle 22.30 FLEXY GANG (Musica)

THE BEST “SKA & SWINGBILLY” BAND OF THE WORLD
La Flexy Gang è un gruppo musicale goriziano nato a cavallo tra il 1982 e 1983 che traduce principalmente la sua musica in hobby e divertimento. 
In trentacinque anni di “carriera” ha realizzato undici album.
Ha partecipato a vari concorsi e compilations. Si è esibita in Italia e all’estero facendo anche da supporto a famosi artisti italiani ed esteri. Ha scelto di promuovere la sua musica in punta di piedi sfruttando ogni piccola e grande occasione che gli è stata offerta. Propone uno spettacolo dal vivo: allegro, ironico, elettrizzante, spensierato….di rockabilly, ska, garage, surf con ritmi trascinanti che invitano a ballare e a calarsi nelle
atmosfere elettriche degli anni 50…e non solo.

Data

28 Ago 2021
Expired!

Ora

15:00

Maggiori informazioni

Continua a leggere

Luogo

Area 174 - Parco Basaglia GORIZIA
Via Vittorio Veneto 174, Gorizia
Prenotazione online